Giovedì, 04 Febbraio 2016 23:03

    Dignity Harmony Humanity

    Scritto da

    Una leggenda giapponese racconta che a chiunque costruisce 1.000 gru di carta viene concesso di esprimere un desiderio. Il desiderio del Presidente Internazionale Dr. Jitsuhiro Yamada e dei Lions club di tutto il mondo è diffondere dignità, armonia e umanità attraverso il service e la cooperazione internazionale. Aiutate a diffondere questo messaggio creando una gru di carta e condividendola sui social media con l'hashtag #DignityHarmonyHumanity. Create una gru di carta e scrivete #DignityHarmonyHumanity sulle sue ali. Scattate una foto e condividetela su Facebook, Twitter e/o Instagram. Invitate Lions, amici e familiari a fare altrettanto. Lasciate la gru da qualche parte nella vostra comunità, in modo che qualcuno la trovi. Scopriamo come le gru Lions con il loro messaggio riescono a connettere le persone in tutto il mondo! Guardate questo video per imparare a costruire la vostra gru.

    Guarda il video

    Sabato 30 gennaio 2016 presso l’auditorium del Banco Popolare di Verona, si è svolto un importante convegno organizzato dal Lions Club International - Multidistretto 108-Italy , sulle attuali tematiche relative al lavoro, alle opportunità per i giovani e allo strumento del Microcredito, dal titolo “Help lavoro giovani dall’Università ai progetti sociali promossi da Lifebility e con il supporto del microcredito Lions”.

    Help lavoro giovani. Dall’università ai progetti sociali promossi da Lifebility con il supporto del Microcredito Lions”. E’ questo il tema del convegno nazionale che si terrà a Verona (Auditorium del Banco Popolare in viale delle Nazioni, 4) sabato 30 gennaio con inizio alle ore 8,45.

    L’argomento è di grande attualità come confermano i dati nazionali che indicano una disoccupazione superiore al 40% nei giovani ed all’11% del totale. Cifre da brivido solo a pensarci, che hanno richiamato anche l’attenzione di Papa Francesco; è in ballo il futuro stesso della società. Non si può stare a guardare, tanto più per i Lions che hanno scelto il tema quale “service” nazionale per sensibilizzare le istituzioni e soprattutto cercare possibili soluzioni.

    Presenti al convegno i massimi rappresentanti dell’associazione, che si appresta (2017) a celebrare i cento anni di vita, dal direttore internazionale Gabriele Sabatosanti Scarpelli alla presidente del consiglio dei governatori (Liliana Caruso), che nell’occasione saranno a Verona in rappresentanza dei 17 Distretti italiani Lions. Il saluto di rito sarà dato dal governatore del distretto 108 Ta1 (Verona, Vicenza, Trento e Bolzano), Valter Rebesan, il quale lascerà poi spazio alle relazioni di Elena Donazzan, assessore all'istruzione, alla formazione, al lavoro e pari opportunità della Regione Veneto, a Mario Baccini, presidente dell’ente nazionale Microcredito; quindi gli altri interventi: L’innovation dall’università al lavoro (Oscar Bocca), Lifebility Award (Enzo Taranto), Fondazione Lions (Guido Cogotti) e Microcredito (Sonia Mazzi). Seguirà il dibattito.

    Il tema non ha bisogno di commenti tanto è la sua importanza. I Lions, protagonisti nell’ultimo fine settimana di gennaio a Verona, vogliono testimoniare così il loro impegno per cercare una risposta ai molti problemi che emergono, aggravati dalla crisi economica, dalle nuove povertà, dai migranti interni ed esterni. I dati sono allarmanti e le prospettive non sembrano tali da lasciare tranquilli; al di là delle dichiarazioni di facciata la percentuale dei senza lavoro è sempre a livelli record, anche se qualche timido miglioramento si è registrato nel mercato del lavoro, specie per quanto riguarda i giovani, costretti spesso a rivolgersi all’estero.

    Le iniziative Lions in ogni caso si susseguono da tempo e non mancano risultati confortanti. Ma la strada è ancora molto lunga. Il progetto Lifebility è una di queste. L’obiettivo è di favorire l’inserimento dei giovani nel mondo del lavoro, per renderli autonomi, portatori di una corretta scala di valori, seminando innovazione, stimolando impegno sociale, collaborando allo sviluppo del paese e allo sradicamento della povertà. Per realizzarlo i Lions possono offrire un sostegno concreto a chi intende sviluppare un’idea imprenditoriale, fornendo professionalità, esperienza, strumenti e know how necessari.

    Il Microcredito Lions è uno strumento finanziario che si affianca a questo, destinato alle fasce più deboli della società, e condivide le responsabilità del sostegno allo sviluppo socio economico. Tra le forze sociali attive i Lions possono avere un ruolo importante in un progetto globale di lavoro, che è stato sviluppato in sintonia con la Regione Veneto e l’ente nazionale Microcredito. Vale la pena di provare; le opportunità non mancano.

    Nel pomeriggio seguirà un corso di formazione per i Lions che desiderano collaborare al progetto del Microcredito, con particolare riguardo a: struttura finanziaria del microcredito, tipologie di fondi, focus sociale sui servizi di assistenza tecnica e finanziamento (fondo centrale e fondi europei).

    In serata i governatori Lions italiani saranno ricevuti a Palazzo Barbieri dal sindaco Flavio Tosi.

    Il Lions Club International, nella sua organizzazione nazionale - il Multidistretto 108 Italy - ha inteso promuovere fra i 46.000 soci Lions italiani una attività service rivolta ai giovani per favorire il loro ingresso nel lavoro dopo il periodo dedicato agli studi ed alla formazione.
    I Lions inoltre si sono attivati per costituire una banca dati delle "competenze professionali dei soci Lions" utili a svolgere attività di tutor a sostegno di giovani che fossero alla ricerca di un lavoro e portatori di progetti imprenditoriali innovativi in campo economico, sociale, culturale  e della solidarietà; progetti che trovassero anche il supporto finanziario dell'Ente Nazionale del Microcredito con il quale è stato recentemente concluso uno specifico accordo.
    I lavori del convegno posto in calendario per il giorno Sabato 30 gennaio 2016 a Verona presso l'auditorium del Banco Popolare, saranno tutti rivolti ad approfondire e valutare la concreta prospettiva di realizzo del progetto Lions.
    Hanno segnalato la loro presenza il Presidente dell' Ente Nazionale del Microcredito On. Mario Baccini,  personalità rappresentanti il mondo del lavoro, dell'economia, della finanza e del Lionismo italiano.

    Di solito i ringraziamenti si fanno alla fine, invece abbiamo deciso di dire subito GRAZIE a Luciano Ferrari (LC Rovereto Fortunato Depero) per l’impegno che ha profuso il 12 e 13 dicembre in occasione delle visite oftalmologiche ai profughi, ospiti presso il centro di accoglienza di Merano.

    Siamo i “cavalieri della luce”, e tanto la nostra associazione ha fatto nella lotta a tutte le malattie che riguardano la vista. Ed è proprio da questi service che abbiamo preso spunto per proseguire una collaborazione con Volontarius, la Onlus che in provincia di Bolzano segue i centri di accoglienza dei profughi. Collaborazione che è cominciata alcuni mesi prima consegnando per gli oltre 70 ospiti sciarpe, berretti, guanti e calze pesanti, ovvero quel tipo di abbigliamento al quale non si pensa nel momento in cui si decide di donare quello che ormai non utilizziamo più. Non abbigliamento usato ma esclusivamente capi nuovi.

    Sapevamo che questo unico approccio con persone che sono sicuramente meno fortunate di noi, non poteva essere sufficiente. Consci del fatto che non potremo essere noi Lions a risolvere la loro situazione, abbiamo pensato che le visite oftalmologiche potevano risolvere qualche piccolo problema legato alla vista.

    Immaginavamo che tutti coloro che sono arrivati nel nostro Paese potessero aver avuto una visita medica “generica” e sicuramente non di tipo oculistico. Cosa che ci è stata regolarmente confermata.

    L’Unità Mobile di Irifor Trentino e la disponibilità di Luciano Ferrari per un intero weekend hanno consentito di visitare 68 persone, ospiti del centro di accoglienza di Merano, e scoprire problemi legati alla vista per una decina di loro.

    Ma l’aspetto più importante del service è stato il contatto umano con parte di queste persone; diffidenti in un primo momento, ma che poi si fermano a parlare. Un po’ in inglese, un po’ in francese, un po’ in italiano, qualcuno ti racconta dell’odissea vissuta per raggiungere l’Italia dal suo paese di origine, dopo i primi momenti in cui ti guardano come se tu fossi un marziano, le barriere cominciano in parte ad abbattersi; molto più restii a raccontarti dove vogliono andare (nessuno di loro è destinato a restare in Italia);

    Quel qualcuno che il secondo giorno, quando ti vede, ti saluta, qualcuno che ti ringrazia. Piccoli gesti che dimostrano come agire seguendo il motto “we serve”, qualcosa di positivo si realizza.

    E’ stato un weekend intenso e decisamente freddo (meteorologicamente) riscaldato dall’accoglienza ricevuta e dall’ottimo tè preparato dagli ospiti del centro.

    Parlando di service legato alla vista non poteva mancare la raccolta di occhiali usati. Gli amici del LC Tione Valli Giudicarie Rendena hanno consegnato uno scatolone contenente 170 paia di occhiali usati, prontamente recapitati al nostro socio che si occupa della raccolta occhiali usati per farli pervenire al Centro di Raccolta.

    Grazie Luciano Ferrari, Giorgia (Irifor), Italo, Ignazio e Wanda (LC Tione Valli Giudicarie) e grazie agli amici del LC Merano Maiense che hanno collaborato in questa iniziativa.

    Domenica, 10 Gennaio 2016 19:20

    I Lions e il pianeta della disabilità

    Scritto da

    Dal 19 al 21 novembre 2015 si è svolto a Verona, presso l’Ospedale Fracastoro di San Bonifacio, il XVIII Congresso Nazionale SIOH. La SIOH è la Società Italiana di Odontostomatologia per disabili e ha festeggiato nel 2015 il trentennale della sua fondazione. Il congresso, ha ottenuto vari patrocini e tra questi il patrocinio del Distretto Lions 108TA1; il Comitato Scientifico e Organizzativo è stato coordinato dalla dottoressa Elena Pozzani dell’ULSS20 di Verona.

    Venerdì, 08 Gennaio 2016 21:18

    Fari puntati sulla riforma del terzo settore

    Scritto da

    Che ne sarà del volontariato (4.5 milioni di volontari)? Cambiamenti radicali per assistenza sociale, sanità, cultura e istruzione, sport e protezione civile, oltre che per l’attività dei Club Service.

    Giovedì, 03 Dicembre 2015 00:12

    Invito

    Scritto da
    Martedì, 01 Dicembre 2015 09:20

    I Lions al Job & Orienta

    Scritto da

    Quest'anno, i LIONS della zona di Verona, hanno partecipato alla mostra convegno nazionale “JOB & ORIENTA”, il salone nazionale sull'orientamento, la scuola, la formazione e il lavoro, giunto quest'anno alla sua 25esima edizione, che si è tenuto presso la Fiera di Verona dal 26 al 28 novembre 2015.

    La rassegna rappresenta, nel panorama nazionale, uno dei più importanti appuntamenti di orientamento informativo e formativo per gli studenti che desiderano orientarsi verso la prosecuzione degli studi, oppure avviarsi al mondo del lavoro, e vede presenti numerosissime scuole del territorio nazionale.

    La partecipazione all’evento ha costituito, quindi, un'occasione di promozione delle numerose ed interessanti attività realizzate a favore dei giovani.

    Quest’anno, come LIONS di Verona, abbiamo promosso il service KAIROS , ma la partecipazione è stata anche occasione per porre le basi per una collaborazione più stretta con il COSP (centro per l’orientamento scolastico provinciale) che ci ha ospitato al proprio stand.

    Per il prossimo anno si è anche parlato di spazi dedicati ai club service come il nostro, nonché alla possibilità di organizzare conferenze in spazi a noi dedicati. Un’ottima occasione, quindi, per garantire ai nostri progetti la massima visibilità.

    Il centro storico della città di Marostica (VI) ha ospitato la prima edizione di Street Food Mania, tre giorni (20, 21 e 22 novembre 2015) dedicati al cibo di strada di qualità. Una tradizione ma oggi anche una tendenza che sta conquistando gourmet e semplici appassionati del cibo preparato, venduto e consumato per strada.

    Il ricavato della manifestazione è stato devoluto a scopi benefici. Organizzato dal Lions Club Marostica con il patrocinio della Fondazione dei club Lions del distretto 108Ta1 e con la collaborazione del Comune di Marostica, di Confcommercio e Associazione Pro Marostica e con il supporto di Banca Popolare Volksbank, l’evento ha come fine una raccolta fondi per finanziare la lotta al morbillo, malattia che ancora oggi uccide 430 persone ogni giorno nel mondo. LCIF (Lions Club International Foundation) è infatti impegnata, con l'aiuto di altre organizzazioni internazionali, a debellare per sempre questa malattia dal pianeta entro il 2017. Vaccinare una persona costa 1 euro, salvandola per sempre dal morbillo.

    Venerdì, 27 Novembre 2015 06:14

    Il LCI cittadino onorario di Finale Emila

    Scritto da

    Terremoto in Emilia Romagna: i Lions in prima linea per un concreto aiuto al territorio.

    © 2018 Lions Clubs International - Distretto 108Ta1. All Rights Reserved. Designed By moovioole.srl.