Emanuela Candia

Emanuela Candia

CERIMONIERA LIONS CLUB SCHIO 2017/2018

OFFICER DISTRETTUALE KAIROS 2017/2018

Mercoledì, 10 Gennaio 2018 20:58

Il Progetto Kairos approda a Sorrento

Siamo felici di aver coinvolto anche il Lions Club Penisola Sorrentina in questo splendido progetto di integrazione al contrario" Grazie alla referente per il club Maria Rosaria Titomanlio e alla presidente del Club Franca Rossi.
Siamo certi che la collaborazione continuerà anche negli anni futuri fra i due distretti. Quando si hanno obbiettivi e finalità comuni si creano ponti e rapporti di amicizia.

.FORZA KAIROS!!!!

Il Lions Club Penisola Sorrentina, in questo anno sociale, ha aderito al Progetto Kairòs 
“Pensare speciale, per cogliere la ricchezza nelle differenze”.
Il progetto Kairòs è un progetto culturale, rivolto agli alunni "normodotati" che, guidati dai loro insegnanti, sono condotti a cogliere la ricchezza delle differenze. 
Il percorso formativo coinvolge l’Istituto Comprensivo “Sorrento” di Sorrento dove, in un incontro con la comunità scolastica, la presidente del Lions Club Penisola Sorrentina, Franca Rossi, ha presentato le attività dei Lions.
La referente per il club, Maria Rosaria Pirro Titomanlio, prendendo spunto dalla frase che campeggia sul muro di un’aula: “Uniti si Vince Insieme si Può” ha illustrato la rilevanza del progetto e ha fatto cogliere agli alunni il valore e l’unicità di ogni persona e come ognuno sia necessario all’altro.
E’ stato un tempo gratificante e arricchente attraverso il dialogo e il confronto.
La dirigente scolastica, Daniela Denaro, ha espresso il suo apprezzamento e ringraziato il club per il dono dei manuali e dei materiali occorrenti per la realizzazione.
E il lavoro è iniziato con grande entusiasmo e condivisione.
( Autorizzazione alla pubblicazione delle foto ottenuta)

Lunedì, 18 Dicembre 2017 15:06

"Natale insieme 2017" Lions Club Schio

17 dicembre 2017 
30 anni che il Lions Club Schio ha fra i suoi service "Natale Insieme ", giornata in cui tutti i soci e consorti lavorano assieme in amicizia ed allegria per servire 150 anziani della città di Schio. E' un momento di grande aggregazione del club in cui tutti ci mettiamo al servizio, nel vero senso della parola. L'obbiettivo è permettere ai nostri anziani di stare assieme una giornata, e, per noi, di vivere il vero significato del nostro motto "WE SERVE". Per la città di Schio è, un appuntamento fisso ed “i nostri nonni” attendono questa giornata con gioia e desiderio di stare assieme.

La giornata è allietata da una lotteria e, quest’anno, ogni nostro ospite ha avuto in dono una gustosa confezione regalo offerta da una ditta della nostra città.

Abbiamo avuto il piacere di avere a pranzo con noi il sindaco della città di Schio, Valter Orsi, l’assessore ai servizi sociali Sergio Rossi, il nostro nuovo parroco Don Mariano ed il presidente della Croce Rossa, Valter Bortoloso. Tutto questo a testimonianza che c’è una collaborazione fra la nostra associazione, Lions Club Schio, le altre associazioni di volontariato, la nostra amministrazione comunale e la nostra parrocchia

Grazie a tutti coloro che hanno permesso la buona riuscita di questa grande festa e grazie ai nostri Leo che ci sono sempre vicini e con cui è splendido collaborare.

ARRIVEDERECI ALL’ANNO PROSSIMO PER LA 31esima edizione di “Natale insieme

Mercoledì, 22 Novembre 2017 19:01

LC Schio: Un poster per la pace

A Palazzo Toaldi Capra a Schio il 14 novembre si è svolta la premiazione dei 18 migliori poster del concorso"Un poster per la Pace"organizzato per tutti i ragazzi dagli 11 ai 13 anni delle scuole di Schio.

Ai ragazzi premiati è stato consegnato il gioco "Let's play different"dal presidente del Lions Club Schio Augusto Zen, alla presenza del sindaco di Schio Valter Orsi.

Belle le parole del nostro primo cittadino e del presidente Augusto Zen che hanno evidenziato l'importanza che la pace venga cercata a tutti i livelli ed in tutti i rapporti interpersonali, ma prima di tutto dentro di noi. 

PROGETTO KAIROS

L'impegno del gruppo Kairos sta allargando sempre di più il numero di scuole, insegnanti, bambini e ragazzi che vengono coinvolti in questo splendido progetto di "Integrazione al contrario" in cui si vuole seminare e far crescere nella mente e nel cuore dei bambini e ragazzi normodotati la  percezione che la diversità ( in tutti i sensi) può essere un valore aggiunto e diventare un momento di accrescimento personale e riflessione.

Dall'inizio dell'anno scolastico 2017 2018 ad oggi e, quindi in poco più di due mesi abbiamo già raggiunto tante scuole e distribuito tantissimi manuali

SCUOLA PRIMARIA

  • 2487 libretti "Alla Ricerca di Abilian"
  • 2106 libretti "Alla Scoperta dell'Alveare"
  • 343 manuali per gli insegnanti della scuola primaria

SCUOLA SECONDARIA DI PRIMO GRADO E SECONDO GRADO

  • 38 manuali di "Officina a colori"
  • 49 manuali per gli insegnanti

Le scuole coinvolte sono varie e di varie zone

Distretto 108 Ta1

  • Arsiero
  • Bassano
  • Bovolone
  • Castelnuovo(Vr)
  • Cavalcaselle( Vr)
  • Cornedo
  • Isola Vicentina
  • Legnago
  • Lonigo
  • Marostica
  • Montecchio Maggiore
  • Montecchio Precalcino
  • Noventa Vicentina
  • Pojana
  • Rosà
  • Rovereto
  • Sandrà
  • San Giuseppe di Cassola( VI)
  • San Pietro in Cairano(Vr)
  • Schio
  • Thiene
  • Torrebelvicino
  • Trento
  • Valdagno
  • Verona
  • Vicenza
  • Villaverla

Altri distretti

  • Feltre
  • Cittadella
  • Mestrino
  • Catania
  • Macerata
  • San Giovanni in Persiceto( Bologna)
  • Savona
  • Sorrento( Napoli)
  • Siracusa
  • Torino

LIONS CLUB SCHIO

Grande successo e grande soddisfazione per il mercatino dei libri usati "Un libro tira l'Altro" organizzato dal Lions Club di Schio il 14-15 ottobre 2017.

Domenica, 08 Ottobre 2017 22:49

Un libro tira l'Altro

Lions Club Schio .Aiutateci a raggiungere il nostro obbiettivo!! 
Venite a trovarci sabato 14 ottobre e domenica 15 ottobre (in occasione della Montagna in città) dalle 8 alle 20 di fronte al Bar Tweed a Schio in Largo Fusinelle.
Troverete libri a basso prezzo e il ricavato sarà devoluto per l'acquisto di attrezzature per persone diversamente abili.In contemporanea, accanto al gazebo del mercatino, ci sarà una postazione dove alcuni medici Lions saranno disponibili a misurare la glicemia.
Basta un piccolo gesto per raggiungere assieme grandi risultati

OTT14
 
14 ottobre - 15 ottobreLargo Fusinelle, 36015 Schio VI, Italia
Partecipanti: 5 · Persone interessate: 30
Martedì, 27 Giugno 2017 21:56

LC Schio presente!

Anche la stampa siciliana dà merito della presenza del Lions Club Schio alla ricorrenza del 30° anniversario del gemellaggio del Lions Club Marsala con il Lions Club Tunis Doyen. 

Lunedì, 05 Giugno 2017 22:38

Progetto Kairos anno 2016-2017

Stiamo giungendo al termine di questo anno lionistico 2016/2017 e mi sembra giusto mettervi al corrente della situazione , ad oggi, del nostro splendido Progetto Kairos.

Le sfide di quest’anno lionistico sono state tante e ci hanno  dato l’opportunità di divulgare il progetto Kairòs in 146 istituti scolastici, in oltre 410 plessi ed in 25 province Italiane, distribuendo il doppio dei manuali didattici rispetto all’anno precedente. Abbiamo raggiunto e coinvolto scuole nuove, siamo riusciti a far conoscere e "far innamorare del nostro progetto" Lions Club che mai avevano aderito fino ad ora.

Siamo riusciti a collaborare con  Lions Club del Distretto 108 Ta2, dove si sono fatti carico di divulgare il progetto in una scuola del Feltrino e dove la collaborazione continuerà anche negli anni a venire.

Siamo arrivati anche a  Bologna e a Sorrento dove siamo in contatto con un club molto interessato a divulgare questo progetto educativo nelle scuole della zona.

Siamo, inoltre, in trattative con un'insegnante di Barcellona per portare il progetto anche oltre confine, perchè questo progetto non può avere barriere, ma deve volare sempre più in alto.

Recentemente ho avuto occasione di entrare in contatto con il Lions Club Marsala e il Lions Club Roma Urbe e ho cercato di trasmettere anche a loro l'entusiasmo per il Progetto Kairos. L'anno prossimo sapremo se abbiamo seminato bene e se la nostra semina sarà produttiva. 

Dobbiamo cercare di raggiungere sempre più scuole e sempre più giovani.Questo deve essere il nostro 'obbiettivo per l'anno prossimo.

Tutto questo,affinchè, in futuro, questi ragazzi che saranno gli uomini di domani possano essere migliori di noi, creando, quindi, una società con meno pregiudizi, una società migliore, più consapevole  del valore della condivisione e del valore aggiunto che può avere la diversità, una società in cui ci sia la cultura della pace, dell'impegno sociale, della responsabilità.

E' nostro dovere tentare di lasciare un mondo migliore di quello che abbiamo trovato.

Siamo quindi veramente felici di come sta evolvendo la situazione. Tutto questo nasce dalla collaborazione di tutto il gruppo Kairos. Solo dall'impegno e dall'entusiasmo di tutti si possono ottenere grandi risultati. 

Mi sembra giusto , quindi, ringraziare tutti i club, tutti i soci e tutti gli amici kairosiani che, hanno permesso di raggiungere questi risultati.Un particolare ringraziamento ai referenti di zona che hanno collaborato attivamente assieme a me, mettendo grande entusiasmo e determinazione nel loro lavoro e che hanno posto dei semi che , sicuramente, daranno ancora più frutti nell'anno a  venire.

Un ringraziamento particolare va al nostro Governatore Sonia Mazzi che ha sempre creduto e sostenuto il Progetto Kairos, facendosi, anche, nostro portavoce in alcuni distretti lontani dal nostro.

Come, pochi giorni fa, in occasione del gemellaggio del mio Club con un Club straniero, ha ricordato il presidente del Lions Club gemellato, è profondamente incisiva e veritiera la frase" Da soli si va veloci, ma insieme si va lontano".

L'augurio che faccio a tutti noi è quindi questo: "Uniamo le nostre forze, prendiamoci per mano perchè solo assieme riusciremo a superare ostacoli e difficoltà e, quindi, ad essere più incisivi e presenti, come Lions, nelle nostre realtà locali.Solo assieme riusciremo ad andare lontano"

Emanuela Candia

Officer Distrettuale Kairos Distretto 108 Ta1

Lunedì, 05 Giugno 2017 14:10

Progetto Martina 2016-2017

                                   PROGETTO MARTINA 2016-2017

Il Progetto Martina è un service nazionale già attivo, da vari anni, in vari distretti italiani ed ha dimostrato di suscitare l’interesse e l’attenzione dei giovani migliorandone gli stili di vita.

Perché parlare ai giovani di tumori?

-Perché alcuni tumori, quali il melanoma e il tumore del testicolo, colpiscono anche i giovani

- Perché,anche se la maggior parte dei tumori si manifesta in età media o avanzata, molti incominciano il loro percorso in età giovanile.

- Perché molti tumori sono causati anche da mutazioni di geni indotte nell’arco della vita da fattori ambientali e da stili di vita scorretti: conoscere ed evitare, fin da giovani questi fattori di rischio riduce la possibilità di incorrere in queste patologie.

-Perché la diagnosi tempestiva di alcuni tumori, con controlli periodici,quando ci si sente sani richiede l’impegno da parte del singolo.

Il Progetto Martina,nell'anno scolastico 2016  2017, si è espanso nel nostro distretto  108Ta1 sia per il numero delle scuole contattate, sia per il numero degli studenti incontrati ed anche per il  numero dei medici impegnati in questi incontri.

-scuole: 50

-studenti: 4957

-medici 18

-Clubs: 23

Quest'anno sono stati coinvolte le scuole di tutte e quattro le provincie del nostro distretto: Bolzano, Trento, Verona e Vicenza.

Tutto questo è potuto avvenire grazie ad un gioco di squadra di amici del Progetto  Martina  che  continua  a crescere e che vogliamo ampliare sempre di più.

L’utilità di questi incontri con i giovani è messa in luce da vari fattori:

  • dalle risposte di gradimento molto elevato dei questionari compilati dagli studenti alla fine degli incontri.
  • dal fatto che, quando parliamo del melanoma, quasi nessuno lo conosce. Il melanoma, invece, è proprio un tumore in cui la diagnosi tempestiva è fondamentale perché,se riconosciuto in tempo, permette la guarigione con terapie poco invasive.

Al contrario,se riconosciuto tardivamente,porta a morte rin poco tempo.

  • dai ringraziamenti  ed apprezzamenti per gli incontri che ci arrivano dai Presidi e professori  delle scuole.
  • dalla richiesta costante di ripetere gli incontri anche per gli anni successivi.

Il momento di maggiore soddisfazione è stato quando,quest’anno,siamo tornati in una scuola dove avevamo tenuto un incontro l'anno scorso ed un ragazzo, incontrato l’anno prima, è venuto a ringraziarci perché,dopo il nostro incontro, aveva iniziato a fare l’autopalpazione del testicolo ed ha scoperto di avere un tumore per il quale è stato operato senza ulteriori terapie, grazie alla diagnosi precoce.

L’obiettivo del prossimo anno scolastico 2017-2018 è quello di crescere ulteriormente nel numero di scuole e studenti incontrati,di medici Lions e non coinvolti come relatori oltre al coinvolgimento di un numero sempre maggiore di Club del nostro distretto.

A tale proposito,proprio per fare conoscere sempre più capillarmente nei club del nostro distretto il Progetto Martina, siamo disponibili a continuare a presentarlo  nel corso di qualche serata in qualsiasi club ce lo richieda.

Il progetto Martina sta continuamente progredendo ed allargandosi anche nelle scuole secondarie di primo grado dove abbiamo tenuto degli incontri con i genitori. Siamo, infatti, consapevoli che,educando i genitori,i benefici ricadono sui ragazzi più giovani i quali si sono dimostrati poco sensibili all’educazione diretta.

Il PROGETTO  MARTINA  ha anche una capacità di penetrazione sociale perchè, entrando nelle famiglie(attraverso un pieghevole  riepilogativo),contribuisce alla conoscenza del Lions Club, come associazione di volontariato attivamente impegnata nel territorio su argomenti pratici.

Un ringraziamento agli attori che hanno permesso questi risultati: medici Lions e non, Presidi e professori, Club Lions ed in particolare al nostro Governatore Sonia Mazzi che ci ha sempre sostenuto.

 

Ferrari Carlo Eugenio (coordinatore distrettuale del Progetto Martina Distretto 108 Ta1)

Pagina 1 di 2