Distretto Leo

Distretto Leo

Sabato, 15 Febbraio 2014 15:34

LE REALTA' VICINE MA LONTANE

“E’ stata un’esperienza fantastica, costruttiva e diversa dal solito, qualcosa che ci ha permesso di immedesimarci in situazioni che abbiamo sempre sentito lontane da noi.”

Mercoledì, 12 Febbraio 2014 20:23

CONOSCI IL WEB PER NON CADERCI!

Venerdì scorso, 7 febbraio 2014, il Leo Club Altovicentino ha presentato, presso la Sala Borsa della confcommercio di Thiene, l'evento “Non cadere nella rete”, una conferenza volta a sensibilizzare le persone ad un utilizzo sano e consapevole di Internet e dei Social Media.

Mercoledì, 12 Febbraio 2014 20:00

LA SINAGOGA DI VERONA APRE LE PORTE

«La Repubblica italiana riconosce il giorno 27 gennaio, data dell'abbattimento dei cancelli di Auschwitz, "Giorno della Memoria", al fine di ricordare la Shoah (sterminio del popolo ebraico), le leggi razziali, la persecuzione italiana dei cittadini ebrei, gli italiani che hanno subìto la deportazione, la prigionia, la morte, nonché coloro che, anche in campi e schieramenti diversi, si sono opposti al progetto di sterminio, ed a rischio della propria vita hanno salvato altre vite e protetto i perseguitati. » (art. 1 Legge n. 211 del 20 luglio 2000).

Mercoledì, 12 Febbraio 2014 19:51

BANDO ALLE CIANCE

Sabato 1 febbraio 2013  il Leo Club di Villafranca ha partecipato all'evento "Bando alle Ciance 2013", nella sede del palazzetto dello sport di Valeggio. In questa serata “Bando alle Ciance”, un’iniziativa di sostegno per lo sviluppo di progetti ed idee promossi dai giovani e per i giovani, finanziato dagli Assessorati alle Politiche Giovanili dei Comuni aderenti al circuito Cartagiovani Intercomunale (Sommacampagna, Bardolino, Castelnuovo d/g,  Peschiera, Villafranca di Verona, Sona, Pastrengo, Povegliano, Lazise, Garda, Bussolengo,  Pescantina, Valeggio sul Mincio, Vigasio , Isola della Scala), ha deciso di dare spazio ai migliori progetti presentati nel 2013.

Mercoledì, 12 Febbraio 2014 19:17

CONCERTO AL BUIO: "SPAZIO DONNA"

Che a Bassano si respirasse aria “kairosiana” si sapeva. Il Leo Club locale, infatti, è anche club pilota per il Multidistretto I.T.A.L.Y per il tema di studio nazionale “Progetto Kairòs”. Risulta essere invece una novità assoluta l’accostamento di due service in un unico evento. Durante la serata di sabato 14 dicembre, l’affascinante “Sala della Musica” di Bassano, ricca di meravigliosi affreschi, ha spento le luci ed ha ospitato un service molto caro ai Leo: il concerto al buio. Unitamente alle finalità di sensibilizzazione in merito alle tematiche legate alla disabilità, il club ha deciso di accogliere una richiesta di aiuto proveniente direttamente da un’altra associazione, che svolge quotidianamente un’opera di assistenza  molto importante: quella nei confronti delle donne. Il progetto “Spazio Donna”, presentato durante la serata, riunisce molte volontarie, psicologhe, psicoterapeute, consulenti, avvocati e tecnici di servizi sociali, che prestano un’assistenza a 360° a ragazze e  donne che vivono in situazioni di disagio e di difficoltà e le guidano fino alla risoluzione del problema. Poiché “we serve”, aiutare un progetto con finalità così nobili ci è parso necessario. Ecco allora che raccogliere fondi durante il concerto al buio, già programmato, ci è sembrato il mezzo giusto. Durante la serata, allietata da musiche di Verdi, Paganini, Dalla Vecchia e De Sarasate magnificamente interpretate dalla violinista Beatrice Zanon, prodigio diciassettenne che a breve debutterà alla Carnegie Hall a New York, sono stati raccolti 825 euro. Anche se questo piccolo contributo dovesse essere d’aiuto ad una sola persona, avremmo pienamente raggiunto il nostro scopo! Alberto Tiziani (Leo Club Bassano)

Mercoledì, 12 Febbraio 2014 18:27

LEO DAY

Era il 5 dicembre 1957 quando, i Glenside Lions della Pennsylvania presentarono lo Statuto dell' Abington High School Leo Club, formalizzando cosi la nascita del Leo Club nel mondo. I 35 partecipanti della squadra di baseball dell' allenatore e socio Lion Jim Graver, costituirono il primo club che creò l' acronimo Leo evidenziandone anche le caratteristiche: leadership, eguaglianza e opportunità. Sono trascorsi da allora 56 anni e per festeggiare questo anniversario, il Leo Club San Giovanni Lupatoto, Zevio, Destra Adige ha voluto organizzare una cena informale presso la pizzeria Dolce Gusto a Parona (Vr). La serata si è svolta venerdì 16 dicembre 2013, al fine di permettere a più soci di partecipare, con l' unico compito di indossare la spilla e portare i labari. Hanno accolto il nostro invito molti soci di vari Clubs della provincia di Verona e non solo: Villafranca, Bussolengo Athesis e Altovicentino. Lo scopo della serata era quello di ricordare e brindare all' anniversario della nascita del Leo Club, ma anche quella di festeggiare tra noi "l'essere leo" e condividere una serata in compagnia. Con i labari posizionati accanto al tavolo e le spille sui colletti, abbiamo trascorso una serata divertente tra soci e amici, consolidando uno spirito di amicizia e collaborazione all' interno del Club e riaffermando, nel nostro piccolo, in quell' acronimo LEO, che 56 anni fa ha accomunato l'Abington High School Leo Club. Angela Fraja Bianchi (Leo Club San Giovanni)

Mercoledì, 12 Febbraio 2014 17:49

DRINK PINK: BEVIAMO IN ROSA!

DRINK PINK – Il primo passo è stato fatto! Il LeoClub Verona si è lanciato in una nuova avventura tutta ROSA! ??DRINK PINK è il nome del nuovo service ideato dal LeoClub scaligero che consiste nella vendita di bottiglie di spumante rosato prodotto da un’azienda veronese che ha già collaborato in passato col club nel service CANTINE APERTE lo scorso 26 maggio. Il ricavato della vendita delle bottiglie, sul mercato a partire dal periodo natalizio, sarà devoluto a favore dell’associazione PROTEZIONE DELLA GIOVANE di Verona. Quest’associazione, con sede in via Pigna 7, offre ospitalità e sostegno a giovani donne in difficoltà (maggiori info su www.protezionedellagiovane.it). Il progetto si colloca nell’ambito di LIONS VALORE DONNA. 
Il 3 novembre scorso è stato fatto il primo passo per dare vita a questo service. Donne di ogni età si sono riunite presso l’Agriturismo San Mattia a Verona (www.sanmattia.it) per offrire i loro volti e i loro sorrisi a una fotografa professionista (Francesca Gasperi - Wideangle). Il servizio fotografico realizzato in quella sede servirà per lanciare la campagna promozionale per il service e per la vendita delle bottiglie. Le foto professionali, visionabili su fb, potranno essere acquistate dalle “modelle per un giorno” con un offerta libera che servirà a finanziare il progetto. Grandi e piccine si sono messe in gioco e si sono divertite ad essere TESTIMONIAL PER UN GIORNO donando all’evento uno spirito allegro e di collaborazione.
Per maggiori informazioni sulla vendita delle bottiglie o sull’associazione seguiteci sulla nostra pagina facebook LeoClub Verona e sul gruppo facebook DRINK PINK! Quest’anno brindate in rosa e sostenete con noi la PROTEZIONE DELLA GIOVANE!!! Silvia Baratella (Leo Club Verona)

Mercoledì, 12 Febbraio 2014 17:44

UNA GRIGLIATA IN COMPAGNIA

Domenica 6 ottobre 2013 si è svolta presso il Centro Fondazione Madonna di Lourdes a Cerea (VR) una grigliata in compagnia. L’evento è stato organizzato dal Leo Club Bussolengo Athesis, San Giovanni Lupatoto, Verona e Villafranca di Verona insieme ai Lions Club San Giovanni Lupatoto - Zevio Destra Adige, Verona Arena e Verona Dante Alighieri. La finalità dell’evento era quella di far conoscere la realtà di questo Centro e quella di raccogliere fondi, donati poi direttamente nelle mani di Don Gianluca Colato, che presiede il Centro.
Il rustico, dove hanno sede le attività della Fondazione, e che ha accolto a pranzo numerosi Lions, Leo e ospiti, è situato nella campagna veronese e ospita famiglie e minori in difficoltà, in situazioni di disagio fisico e mentale, collaborando con i Servizi Sociali veronesi nello svolgimento di progetti di recupero, assistenza e collocazione dei minori presso le famiglie.

Nonostante la pioggia incessante e la giornata grigia, la sala predisposta per noi era inondata di risate, chiacchiere e musica. 
I giovani Leo e altri volontari uscivano dalla cucina con grandi vassoi colmi di carne alla griglia e verdure che venivano servite ai tavoli, per poi sparire nuovamente in cucina, dove vi era un gran fermento tra cuochi indaffarati, forni e teglie.
Hanno partecipato all’evento anche numerose famiglie con bambini, i quali si sono divertiti a giocare e ad esplorare il cortile nonostante il brutto tempo.

Musica, caffè e i numerosi dolci fatti in casa dagli ospiti hanno accompagnato la fine del pranzo, momento nel quale Don Gianluca Colato, evidentemente commosso, ha preso la parola per i ringraziamenti. Le sue parole concrete e piene di gratitudine hanno riportato, nel breve tempo di un discorso, l’attenzione sul motivo principale per cui quel giorno ognuno di noi aveva deciso di prendere parte all’evento. È stato emozionante rendersi conto di come un gesto come quello che avevamo compiuto, dall’organizzazione e partecipazione all’evento, all’aiuto in cucina, allo stare insieme e in compagnia, potesse essersi trasformato in un traguardo così importante e significativo per le persone che vivono tutti i giorni il Centro Fondazione Madonna di Lourdes.  Angela Fraja Bianchi (Leo club San Giovanni Lupatoto)