Chi siamo

 

 

 

 

Domenica, 24 Agosto 2014 22:16

Chi siamo

Scritto da

Lions Clubs International – Pronti ad Aiutare, in Tutto il Mondo

Ogni volta che si riunisce un Lions Club, i problemi si riducono e le comunità migliorano. Questo perché portiamo il nostro aiuto con impareggiabile integrità ed energia ovunque sia necessario, nelle nostre comunità e in tutto il mondo. Lions Clubs International amplia ogni giorno la sua missione di servizio nelle comunità locali di tutti gli angoli del mondo. Le necessità sono grandi ed i nostri servizi ampi, tra questi ci sono: la vista, la salute, i giovani, gli anziani, l'ambiente ed il risollevamento dai disastri. La nostra rete internazionale è cresciuta fino a includere oltre 207 paesi e aree geografiche.
 

L’organizzazione di club di servizio più grande al mondo

I nostri 46.000 club con oltre 1,35 milioni di soci ci rendono l'organizzazione di club di servizio più grande del mondo. Siamo anche tra le organizzazioni più efficienti, I nostri soci sono pronti a fare tutto ciò che è necessario per le proprie comunità locali. Ovunque lavoriamo, troviamo nuovi amici. Bambini che hanno bisogno di occhiali, anziani che hanno fame e persone che forse non incontreremo mai. Il Presidente Internazionale per l'anno sociale 2015-2016 è il Lion Jitsuhiro Yamada.
 

In Italia: il Multidistretto 108 Italy

Il Multidistretto Italia è denominato 108 Italy. E’ composto dai Lions club operanti in Italia e riconosciuti dal Lions Clubs International. I Lions club che compongono il Multidistretto (MD) sono riuniti in subdistretti (erano 5 nel 1957, 7 nel 1973, 9 nel 1975, 11 nel 1992 e sono 17 dal 1994) denominati anche distretti. Ciascun distretto è contraddistinto da una delle lettere di cui è composta la parola “Italy”, preceduta dal numero 108 e seguita da altra indicazione specificativa. Il Presidente del Consiglio dei Governatori per l'anno sociale 2016-2017 è il Lion Carlo Biancucci del Distretto 108LA.
 

Il Distretto 108TA1 

Il Distretto 108TA1 ha competenza nel territorio delle Provincie di Vicenza, Verona, Trento e Bolzano. Il Governatore per l'anno sociale 2016-2017 è il Lion Sonia Mazzi del Lions Club San Giovanni Lupatoto Zevio Destra Adige (VR).
 

Dichiarazione della visione

Essere il leader mondiale nel servizio comunitario e umanitario.
 

Dichiarazione della missione

Dare modo ai volontari di servire la loro comunità, rispondere ai bisogni umanitari, promuovere la pace e favorire la comprensione internazionale tramite i Lions club.
 

Finalità

  • Organizzare, fondare e sovrintendere i club di servizio noti come Lions club. 
  • Coordinare le attività e rendere standard l'amministrazione dei Lions club. 
  • Creare e promuovere uno spirito di comprensione e d'intesa fra i popoli del mondo. 
  • Promuovere i principi di buon governo e buona cittadinanza. 
  • Partecipare attivamente al bene civico, culturale, sociale e morale della comunità. 
  • Unire i club con i vincoli di amicizia, fratellanza e comprensione reciproca. 
  • Fornire un luogo di dibattito per discussioni aperte su tutte le questioni di interesse pubblico, ad eccezione di argomenti di carattere politico e religioso, che non saranno argomenti di discussione fra i soci. 
  • Incoraggiare le persone predisposte a servire la comunità senza alcun vantaggio personale economico, incoraggiare l’efficienza e promuovere alti valori di etica nel commercio, nell’industria, nelle professioni, nelle attività pubbliche e in quelle private.

Codice etico

  • Dimostrare con l'eccellenza delle opere e la solerzia del lavoro la serietà della vocazione al servizio.
  • Perseguire il successo, chiedere le giuste retribuzioni e conseguire i giusti profitti, ma senza pregiudicare la dignità e l'onore con atti sleali ed azioni meno che corrette.
  • Ricordare che nello svolgere la propria attività non si deve danneggiare quella degli altri; essere leali con tutti, sinceri con se stessi.
  • Ogni dubbio circa il proprio diritto o pretesa nei confronti di altri deve essere affrontato e risolto anche contro il proprio interesse.
  • Considerare l'amicizia come fine e non come mezzo, nella convinzione che la vera amicizia non dipende dai servizi resi o ricevuti, ma che la vera amicizia non richiede nulla se non accettare il servizio nello con lo stesso spirito con cui viene fornito.
  • Sempre adempiere ai propri obblighi di cittadino nei confronti del proprio paese, del proprio stato e della propria comunità e agire con incessante lealtà nelle parole, negli atti e nelle azioni. Donare loro spontaneamente lavoro, tempo e denaro.
  • Essere solidali con il prossimo offrendo compassione ai sofferenti, aiuto ai deboli e sostegno ai bisognosi.
  • Essere cauti nella critica, generosi nella lode, sempre mirando a costruire e non a distruggere.

 

108TA1 Channel

Loading player ...