Progetto Martina

Progetto Martina

Gli obiettivi del Progetto Martina sono di informare i giovani sulle modalità di lotta ai tumori, sulla possibilità di evitarne alcuni, sulla opportunità della diagnosi tempestiva, sulla necessità di impegnarsi in prima persona e di dare tranquillità. 

Vai al sito del Progetto Martina

 

                                 IL PROGETTO MARTINA OLTREPASSA I CONFINI ITALIANI

Il Progetto Martina ha ormai chiaramente dimostrato la propria validità ed utilità nel creare nei giovani la consapevolezza che la lotta contro i tumori si può vincere con la conoscenza e l’impegno personale. Conoscenza, in ultima analisi, significa diagnosi precoce con elevate possibilità di guarigione e l’impegno personale attiva la prevenzione di alcuni tumori e malattie. Tutto ciò si traduce in una società futura più sana permettendo di risparmiare sulla spesa sanitaria ottenendo maggiori risorse economiche da utilizzare in altre aree.

Il successo del Progetto Martina viene confermato dalla quantità di scuole che vengono fatte ogni anno e dalle risposte degli studenti nel nostro questionario di gradimento che confermano il loro apprezzamento per questi incontri ritenuti molto utili e da estendere anche ad altre scuole.

Con queste premesse l’obiettivo di coinvolgere sempre più scuole e studenti si è allargato oltre i confini italiani. Mesi fa il coordinatore nazionale del progetto, Cosimo di Maggio assieme al coordinatore del distretto108 IA1 Luigi Amorosa ha introdotto il Progetto Martina in Francia attraverso incontri avuti con dei soci Lions idi Nizza.

Sempre in questa direzione, dopo vari contatti via skipe,il 24 marzo di quest’anno, a Tunisi in occasione del rinnovo del gemellaggio tra il Lions Club Tunis Dojen ed il Lions Club Schio si è svolto un incontro determinante tra il Dr Carlo Eugenio Ferrari, coordinatore del Progetto Martina per il distretto Ta1 ed un gruppo di medici appartenenti al L. C. Tunis Dojen, il dr. SKhiri Ahmed ed il dr.Khrouf Mohamed, entrambi coordinatori del Progetto Martina per il Lions Club tunisino. Alla riunione era presente anche Philippe Blanc che sta introducendo in Francia (Distretto 103cc) il Progetto Martina assieme al PCC Patrick Martin e ad altri soci di Nice, Cannes, Mentone e Montecarlo .

Naturalmente le diapositive del Progetto Martina sono state adattate alla situazione sociale e sanitaria della Tunisia, ma il Progetto mantiene le modalità di comunicazione e le finalità del service originario di cui manterrà il nome e l’origine.

Credo che questo ulteriore espansione, oltre i confini nazionali, del Progetto Martina sia un’ulteriore conferma della forza del Lions Club International di creare nuovi legami anche a livello internazionale permettendo ad un service importante come il Progetto Martina di allargare il suo benefico raggio d’azione.

Carlo Eugenio Ferrari (coordinatore del Progetto Martina Distretto 108 Ta1)

Mercoledì, 18 Aprile 2018 12:46

Progetto Martina a Rovereto

Scritto da

Il Progetto Martina è un service Lions il cui obiettivo è quello di informare agli studenti di età compresa tra i 16 ed i 18 anni:

-sulla possibilità di evitare alcuni tumori seguendo alimentazione e stili di vita corretti,

-sugli accorgimenti da mettere in atto per scoprire in tempo utile i eventuali tumori

-sulla necessità di impegnarsi in prima persona.

La metodologia di comunicazione, utilizzata da medici esperti e formati, si basa sul convincimento che la lotta ai tumori non si vince terrorizzando o vietando ma con la cultura, unico strumento che può garantire il necessario e duraturo impegno personale sulla base di scelte consapevoli.

Agli studenti viene consegnato un pieghevole a colori con la sintesi delle informazioni ricevute, promemoria per i giovani e documento utile anche per i loro familiari

I contenuti degli incontri, supportati da immagini, sono preparati da un comitato scientifico pluridisciplinare nazionale e sono continuamente aggiornati e inseriti nel sito in modo che sia garantita anche luniformità di informazioni su tutto il territorio nazionale.

Sulla base delle attuali conoscenze è possibile stimare che questi giovani, grazie alle informazioni ricevute al momento giusto e nel modo giusto, avranno una riduzione di rischio di contrarre un tumore, nellarco della loro vita, del 30-50%.

Il Progetto Martina è diventato un appuntamento fisso anche per alcune scuole di Rovereto: l’istituto don Milani e l’istituto Fontana dove da qualche anno si ripetono gli incontri con il dr Carlo Eugenio Ferrari, coordinatore distrettuale del Progetto Martina per il Distretto LIONS 108Ta1, e con il dr Francesco Valduga oncologo e sindaco di Rovereto.

Gli studenti compilano un questionario sia al termine dellincontro sia dopo un anno”.

I risultati dei test compilati un anno dopo dall'incontro sono finora in linea con i risultati nazionali:

- RIDUZIONE/ELIMINAZIONE FUMO   44 %

- ALIMENTAZIONE PIÙ CORRETTA ​   56 %

- INIZIO ATTIVITÀ FISICA ​   66 %

Sicuramente questo Service LIONS sara’ portato anche in altre scuole di Rovereto.

Carlo Eugenio Ferrari( coordinatore Progetto Martina Distretto 108 Ta1)

Mercoledì, 18 Aprile 2018 12:46

Progetto Martina a Rovereto

Scritto da

Il Progetto Martina è un service Lions il cui obiettivo è quello di informare agli studenti di età compresa tra i 16 ed i 18 anni:

-sulla possibilità di evitare alcuni tumori seguendo alimentazione e stili di vita corretti,

-sugli accorgimenti da mettere in atto per scoprire in tempo utile i eventuali tumori

-sulla necessità di impegnarsi in prima persona.

La metodologia di comunicazione, utilizzata da medici esperti e formati, si basa sul convincimento che la lotta ai tumori non si vince terrorizzando o vietando ma con la cultura, unico strumento che può garantire il necessario e duraturo impegno personale sulla base di scelte consapevoli.

Agli studenti viene consegnato un pieghevole a colori con la sintesi delle informazioni ricevute, promemoria per i giovani e documento utile anche per i loro familiari

I contenuti degli incontri, supportati da immagini, sono preparati da un comitato scientifico pluridisciplinare nazionale e sono continuamente aggiornati e inseriti nel sito in modo che sia garantita anche luniformità di informazioni su tutto il territorio nazionale.

Sulla base delle attuali conoscenze è possibile stimare che questi giovani, grazie alle informazioni ricevute al momento giusto e nel modo giusto, avranno una riduzione di rischio di contrarre un tumore, nellarco della loro vita, del 30-50%.

Il Progetto Martina è diventato un appuntamento fisso anche per alcune scuole di Rovereto: l’istituto don Milani e l’istituto Fontana dove da qualche anno si ripetono gli incontri con il dr Carlo Eugenio Ferrari, coordinatore distrettuale del Progetto Martina per il Distretto LIONS 108Ta1, e con il dr Francesco Valduga oncologo e sindaco di Rovereto.

Gli studenti compilano un questionario sia al termine dellincontro sia dopo un anno”.

I risultati dei test compilati un anno dopo dall'incontro sono finora in linea con i risultati nazionali:

- RIDUZIONE/ELIMINAZIONE FUMO   44 %

- ALIMENTAZIONE PIÙ CORRETTA ​   56 %

- INIZIO ATTIVITÀ FISICA ​   66 %

Sicuramente questo Service LIONS sara’ portato anche in altre scuole di Rovereto.

Carlo Eugenio Ferrari ( coordinatore Progetto Martina Distretto 108 Ta1)

Lunedì, 05 Giugno 2017 14:10

Progetto Martina 2016-2017

Scritto da

                                   PROGETTO MARTINA 2016-2017

Il Progetto Martina è un service nazionale già attivo, da vari anni, in vari distretti italiani ed ha dimostrato di suscitare l’interesse e l’attenzione dei giovani migliorandone gli stili di vita.

Perché parlare ai giovani di tumori?

-Perché alcuni tumori, quali il melanoma e il tumore del testicolo, colpiscono anche i giovani

- Perché,anche se la maggior parte dei tumori si manifesta in età media o avanzata, molti incominciano il loro percorso in età giovanile.

- Perché molti tumori sono causati anche da mutazioni di geni indotte nell’arco della vita da fattori ambientali e da stili di vita scorretti: conoscere ed evitare, fin da giovani questi fattori di rischio riduce la possibilità di incorrere in queste patologie.

-Perché la diagnosi tempestiva di alcuni tumori, con controlli periodici,quando ci si sente sani richiede l’impegno da parte del singolo.

Il Progetto Martina,nell'anno scolastico 2016  2017, si è espanso nel nostro distretto  108Ta1 sia per il numero delle scuole contattate, sia per il numero degli studenti incontrati ed anche per il  numero dei medici impegnati in questi incontri.

-scuole: 50

-studenti: 4957

-medici 18

-Clubs: 23

Quest'anno sono stati coinvolte le scuole di tutte e quattro le provincie del nostro distretto: Bolzano, Trento, Verona e Vicenza.

Tutto questo è potuto avvenire grazie ad un gioco di squadra di amici del Progetto  Martina  che  continua  a crescere e che vogliamo ampliare sempre di più.

L’utilità di questi incontri con i giovani è messa in luce da vari fattori:

  • dalle risposte di gradimento molto elevato dei questionari compilati dagli studenti alla fine degli incontri.
  • dal fatto che, quando parliamo del melanoma, quasi nessuno lo conosce. Il melanoma, invece, è proprio un tumore in cui la diagnosi tempestiva è fondamentale perché,se riconosciuto in tempo, permette la guarigione con terapie poco invasive.

Al contrario,se riconosciuto tardivamente,porta a morte rin poco tempo.

  • dai ringraziamenti  ed apprezzamenti per gli incontri che ci arrivano dai Presidi e professori  delle scuole.
  • dalla richiesta costante di ripetere gli incontri anche per gli anni successivi.

Il momento di maggiore soddisfazione è stato quando,quest’anno,siamo tornati in una scuola dove avevamo tenuto un incontro l'anno scorso ed un ragazzo, incontrato l’anno prima, è venuto a ringraziarci perché,dopo il nostro incontro, aveva iniziato a fare l’autopalpazione del testicolo ed ha scoperto di avere un tumore per il quale è stato operato senza ulteriori terapie, grazie alla diagnosi precoce.

L’obiettivo del prossimo anno scolastico 2017-2018 è quello di crescere ulteriormente nel numero di scuole e studenti incontrati,di medici Lions e non coinvolti come relatori oltre al coinvolgimento di un numero sempre maggiore di Club del nostro distretto.

A tale proposito,proprio per fare conoscere sempre più capillarmente nei club del nostro distretto il Progetto Martina, siamo disponibili a continuare a presentarlo  nel corso di qualche serata in qualsiasi club ce lo richieda.

Il progetto Martina sta continuamente progredendo ed allargandosi anche nelle scuole secondarie di primo grado dove abbiamo tenuto degli incontri con i genitori. Siamo, infatti, consapevoli che,educando i genitori,i benefici ricadono sui ragazzi più giovani i quali si sono dimostrati poco sensibili all’educazione diretta.

Il PROGETTO  MARTINA  ha anche una capacità di penetrazione sociale perchè, entrando nelle famiglie(attraverso un pieghevole  riepilogativo),contribuisce alla conoscenza del Lions Club, come associazione di volontariato attivamente impegnata nel territorio su argomenti pratici.

Un ringraziamento agli attori che hanno permesso questi risultati: medici Lions e non, Presidi e professori, Club Lions ed in particolare al nostro Governatore Sonia Mazzi che ci ha sempre sostenuto.

 

Ferrari Carlo Eugenio (coordinatore distrettuale del Progetto Martina Distretto 108 Ta1)

Martedì, 04 Aprile 2017 12:17

Progetto Martina all'Ipsia Garbin

Scritto da

Articolo sul Giornale di Vicenza sul Progetto Martina all'Ipsia Garbin di Schio

Mercoledì, 11 Dicembre 2013 22:15

Il Progetto Martina incontra gli studenti

Scritto da

Come Officer Distrettuale del Progetto Martina vi comunico che dal 27 novembre  2013 sono iniziati gli incontri con gli studenti delle classi III e IV di alcune scuole superiori. Alla data odierna sono state coinvolte le seguenti scuole:

  • 27 novembre e 4 dicembre: Istituto Masotto di Noventa Vicentina (Liceo scientifico, liceo  linguistico) - 167 ragazzi
  • 28 novembre: Istituto commerciale Fusinieri di Vicenza - 150 ragazzi
  • 30 novembre, 7 dicembre, 11 dicembre: Liceo scientifico Tron di Schio - 115 ragazzi
  • 6 Dicembre: Istituto professionale Garbin ipsia di Schio - 150 ragazzi
  • 10 Dicembre: Istituto Alberghiero di Tonezza del Cimone - 39 ragazzi

Dai questionari  raccolti alla fine di ogni incontro risulta che gli studenti hanno considerato utile e interessante questa iniziativa, consigliandone la diffusione in più scuole e anche a ragazzi più giovani.

Sabato, 23 Novembre 2013 11:04

Il Lions pensa ai giovani

Scritto da

Il "Progetto Martina" sbarca nelle scuole superiori della Valle dell'Agno. L'iniziativa, sostenuta dal Lions club, è stata presentata l'altra sera alla Locanda Perinelli, sede dell'associazione ... (Leggi l'articolo...)

Martedì, 20 Agosto 2013 09:01

Informare i giovani sulla lotta ai tumori

Scritto da

Nell’anno scolastico 1999-2000 alcuni medici LIONS di Padova, su invito dell'Associazione ONLUS: "Noi e il Cancro, Volontà di Vivere", incominciarono ad incontrare gli studenti delle scuole superiori di II grado per informarli sulle metodologie di lotta ai tumori. Sollecitati da Martina, una giovane donna colpita da un tumore della mammella, che con insistenza aveva più volte espresso il desiderio "che i giovani venissero informati ed educati ad avere maggior cura della propria salute", gli incontri con gli studenti furono ripetuti con periodicità annuale. L’accorato suggerimento di Martina, le testimonianze degli studenti e dei loro genitori, i risultati ottenuti nel corso degli anni sia in termini di gradimento che di efficacia, hanno convinto i medici LIONS a raccogliere in un SITO tutto il materiale necessario ad attuare gli incontri con gli studenti ed a trasformare l’ormai pluriennale buona esperienza padovana in un PROGETTO da attuare in modo coordinato a livello nazionale. Nel 2006 il PROGETTO MARTINA fu presentato alle Istituzioni nell’Aula Magna dell’Università di Padova e nell’anno scolastico 2007-2008 iniziò ad essere attuato in varie città delle province di Padova, Venezia, Rovigo e Treviso (Distretto LIONS 108-Ta3). Nell’anno scolastico 2008-2009 il Progetto iniziò ad essere attuato anche nel Distretto AB (Puglia) ed ottenne, successivamente, prestigiosi patrocini. In occasione del congresso Nazionale LIONS (Torino, 27-29 maggio 2011) i delegati del Multidistretto LIONS 108 Italy hanno scelto il Progetto Martina come SERVICE NAZIONALE 2011-2012. In occasione del Congresso Nazionale LIONS (Genova 18-20 maggio 2012), valuati i risultati ottenuti in tutti i 17 Distretti del Multidistretto 108Italy) il Progetto Martina è diventato un service pluriennale di rilevanza nazionale.

108TA1 Channel

Loading player ...