Sabato, 21 Dicembre 2013 23:47

TUTTA COLPA DI EVA

Scritto da

Per iniziativa e con il contributo degli otto Club Lions e del Leo Club di Verona città – Zona E Presidente Emma Maria Avanzini – e con il patrocinio della Provincia e del Comune della città scaligera, in occasione della giornata internazionale dedicata al problema della violenza sulle donne, la sera del 26 Novembre 2013 presso il teatro dell'Educandato Statale Agli Angeli in Verona è stato presentato un atto unico di Ippogrifo Produzioni dal titolo “Tutta colpa di Eva”, incentrato sul tema dello stalking. L'evento è stato concepito come “service” comune di tutti i Club cittadini, attenti alle problematiche sociali e presenti concretamente, sia in ambito internazionale che sul territorio, quali espressione unitaria del L.C.International, particolarmente attento alla valorizzazione della presenza femminile nei Club ed ad una progettualità specifica ad essa rivolta. Allo spettacolo, cui hanno assistito anche diverse autorità cittadine, è seguito un approfondimento medico-giuridico delle tematiche trattate dal testo da parte di Silvia Placereani, Roberta Siani e Marcella Parise, socie Lions facenti parte del Comitato Distrettuale “Valore Donna” e con competenze professionali specifiche in materia. Il ricavato della serata è stato devoluto ad un progetto sperimentale Lions a sostegno di un laboratorio multisensoriale riservato a donne afflitte dalla Sindrome di Sjogren, una malattia autoimmune altamente invalidante che colpisce prevalentemente le donne. L'obiettivo è di far conseguire alle ammalate, mediante interventi di rilassamento, tecniche posturali ascolto della musica ed uso espressivo della voce, una percezione di benessere che consenta una diminuzione dei sintomi di dolore articolare, propri di questa sindrome.

Giovedì, 19 Dicembre 2013 20:53

SERVICE VERONA MINOR HIERUSALEM

Scritto da

Ho ricevuto da parte di Claudia Callipari il seguente articolo che riguarda un Service molto interessante promosso e organizzato dal Leo Club Verona di cui Claudia è socia. Claudia Callipari è anche una componente del Comitato Attività Culturali e Comunitarie da me coordinato. Grazie  Claudia  sia per il Service da voi realizzato sia per il bellissimo articolo che pubblico integralmente. 

SERVICE VERONA MINOR HIERUSALEM: IL LEO CLUB VERONA TENDE UNA MANO AI PROFUGHI SIRIANI IN LIBANO di Claudia Callipari

Domenica, 15 Dicembre 2013 19:04

STILI DI VITA E BEN-ESSERE

Scritto da

Anche quest’anno, dopo il successo dello scorso anno , il Lions Club Verona Cangrande organizza a Verona un ciclo di incontri su “Stili di vita e Ben-essere”. Attualmente i più importanti problemi di salute derivano da stili di vita dannosi che possono essere modificati attraverso l'adozione di strategie di prevenzione primaria e secondaria.

Mercoledì, 11 Dicembre 2013 22:32

IL BAMBINO CON SINDROME DI DOWN

Scritto da

Il 7 dicembre scorso si è svolto presso l’Ospedale di San Bonifacio il convegno organizzato dal Servizio “Odontostomatologia per disabili” coordinato dalla dottoressa Elena Pozzani: “Il bambino con sindrome di Down: percorsi terapeutici integrati medici e odontostomatologici”. Ai lavori del convegno era presente il nostro socio Matteo Masconale che da tempo e con grande dedizione si dedica alla causa dei bambini Down e che ha portato il saluto del Distretto Lions 108TA1. Il sostegno dei Lions club alla  associazione di genitori e famiglie di bambini Down è  ormai storica. A tal proposito ricordo che a marzo di quest’anno il Club Catullo di Verona, il Distretto 108TA1 e il Club Verona Host in collaborazione con l’Associazione sindrome di Down e con altri enti, ha organizzato 5 incontri con i genitori per capire quante cose si possono fare e quali attenzioni si possono dare. Il tema è stato: “Supportare i bambini e i ragazzi con Sindrome di Down dalla scuola alla vita adulta”. Il nostro impegno di Lions  è quello di continuare a sostenere tali attività che siano di supporto alle famiglie di questi bambini e ragazzi: ci troviamo di fronte a genitori chelottano accanitamentegiorno dopo giorno per realizzare per il proprio figlioun progetto di vita malgrado le difficoltà, legate sia a luistesso sia alle barriere che la società più o menoconsapevolmente pone. Non lasciamo soli questi genitori e questi ragazzi: ogni segno di disponibilità e di accettazione sarà premiato dal loro amore, dalla loro riconoscenza piena di gioia e di simpatia.Conoscerli a fondo arricchisce la nostra vita e ci rende coscienti  di aver scoperto un mondo interiore bellissimo - Comitato Attività Culturali e Comunitarie.

 

Lunedì, 02 Dicembre 2013 12:36

DRINK PINK - un Natale in ROSA!

Scritto da

Carissimi soci è con piacere che vi rendiamo partecipi della nuova iniziativa del LeoClub Verona. DRINK PINK è il nome del nuovo service ideato dal LeoClub scaligero. Con piacere l'abbiamo inserito nel progetto distrettuale Lions VALORE DONNA affinchè ricevesse la giusta importanza e visibilità. DRINK PINK significa solidarietà, significa allegria, significa bere responsabilmente e con GUSTO! Il LeoClub Verona, con il supporto di Valore Donna, vi propone per questo fine anno 2013 di brindare in rosa sostenendo l'associazione PROTEZIONE DELLA GIOVANE di Verona (www.protezionedellagiovane.it). Acquistando infatti delle bottiglie di spumante rosato al costo di 10.00€ cada una sosterrete l'associazione che da anni si occupa di dare supporto a giovani donne in difficoltà accogliendo loro e i loro bambini presso la Casa della Giovane, in via Pigna n.°7, guidandole sia dal punto di vista psicologico che umano verso un futuro migliore. Ma c'è di più! Per poter promuovere al meglio questa bella iniziativa il 3 novembre scorso Donne Leo, Lions e non, si sono riunite per diventare TESTIMONIAL PER UN GIORNO. I loro volti sono stati prestati per la realizzazione della campagna promoniale per DRINK PINK! (vd. il gruppo su facebook). E' con queste premesse che vi invitiamo a brindare in rosa entrando a far parte della grande famiglia della PROTEZIONE DELLA GIOVANE. Per maggiori informazioni circa la vendita delle bottiglie scrivete a Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo. (Beatrice Melodia Festa) o contattate Silvia Baratella (LeoClub Verona) al numero di cellulare 338 5265827 

Sabato, 30 Novembre 2013 14:46

ROVERETO VI ASPETTA

Scritto da

Nell'ambito della manifestazione "Giornata di solidarietà" che avrà luogo a Rovereto il prossimo 8 dicembre, i Lions della Zona C (Rovereto, Arco, Riva del Garda, Tione, Valli Giudicarie e Val Rendena) daranno un'importante testimonianza dell'attività di servizio con la presenza di B.E.L. (bastone elettronico Lions), Visite oftalmiche, Kairos «bar al buio», Progetto Martina, Poster per la Pace, Campo Italia, Sicurezza Stradale, Leo e Raccolta occhiali usati. Il tutto vivrà all’interno dell’originale  “ VILLAGGIO LIONS " che sarà predisposto in via Paoli, nell’ampio parcheggio di fronte alla sede della Cassa Rurale di Rovereto.

Sabato, 23 Novembre 2013 11:31

Lettera dal Presidente Madden

Scritto da

Nell'ultimo mese sono successe molte cose. Desidero ringraziarvi della vostra immediata risposta al devastante tifone verificatosi nelle Filippine. Grazie al suo fondo per i soccorsi in caso di calamità, la LCIF ha potuto fornire istantaneamente ai Lions delle Filippine US$ 130.000, e, in meno di un giorno, i Lions di OSEAL, mentre erano riuniti per un forum a Singapore, hanno donato US$ 370.000 per le attività di soccorso.  La nostra organizzazione ha impiegato un solo giorno per mobilitare US$ 500.000 a favore dei soccorsi alle Filippine. È una cosa straordinaria. E continuiamo a ricevere donazioni a LCIF per il soccorso in caso di calamità. Grazie del vostro sostegno. Ogni donazione aiuta, a prescindere dall'importo. Tutta la popolazione delle Filippine è nei nostri cuori. Essere in grado di offrire un pasto, dell'acqua pulita e le medicine necessarie a chi ne ha bisogno può fare un'enorme differenza. LCIF riesce ad aiutare i Lions locali a far fronte a queste immediate esigenze grazie alle vostre donazioni. Mentre si svolgono le operazioni di verifica dei danni subiti, i Lions e LCIF aiuteranno anche nella ricostruzione a lungo termine delle comunità colpite. I Lions si trovano davvero dovunque, e, nell'ambito delle loro attività di service, si occupano di tutto. Lo scorso mese, ho avuto l'opportunità di recarmi in Etiopia con i membri della GAVI Alliance, per partecipare ad una campagna di vaccinazioni salvavita. Esserne parte ha rappresentato per me una fonte di grande ispirazione. Con i nostri partner, stiamo avendo un enorme impatto nelle zone dove la necessità di vaccini è maggiore. È per questo che ci siamo impegnati a raccogliere US$30 milioni per il morbillo entro il 2017. Questi fondi ci aiuteranno a salvare milioni di vite umane. Tutto ciò che la nostra Fondazione fa, viene fatto per le persone bisognose. Dalle vaccinazioni contro il morbillo, ai soccorsi in caso di calamità, passando per mille altri bisogni, è grazie a voi che la reputazione della nostra Fondazione è una delle migliori al mondo.
Cordiali saluti,
Wayne Madden

Sabato, 23 Novembre 2013 10:43

Attivita' culturali e comunitarie

Scritto da

Nasce per la prima volta nel nostro Distretto il comitato “Attività culturali e comunitarie”. L’obiettivo generale che tale gruppo si pone è quello di fare in modo che i lions possano essere presenti nella realtà del loro territorio per cercare di dare una risposta ai bisogni dell’ individuo, non solo dando un sostegno materiale ma anche attraverso service di opinione.

Giovedì, 14 Novembre 2013 19:50

Vicenza accoglie i Lions Italiani

Scritto da

L’assemblea nazionale dei delegati del Lions Club International Italy ha deliberato che la sede del Congresso Nazionale del 2014 sarà Vicenza.” con queste parole Enrico Pons, Presidente del Consiglio dei Governatori del Multidistretto Italia, annuncia la presenza, nella prossima primavera, di oltre 2000 Lions a Vicenza. Per i club della città di Vicenza (Lions Club Vicenza Host, Lions Club Vicenza Palladio e Lions Club Vicenza La Rotonda) è stata una sfida e un’occasione per proporre una città che sta vivendo un particolare momento di “attenzione” e visibilità cercando di valorizzare il territorio coinvolgendo e facendo conoscere Vicenza ai soci Lions di tutta Italia. L’evento si svolgerà presso la Fiera di Vicenza. Gran parte degli hotel cittadini sono stati coinvolti per garantire l’accoglienza degli oltre 2000 soci. E’ un’importante occasione di visibilità nei confronti di un pubblico di sicuro interesse per la nostra città”- sottolinea Elena Appiani – Presidente del Comitato Organizzatore del Congresso. I contenuti dell’assemblea annuale dei soci sono di grande rilevanza strategica per l’Associazione. “Questo Congresso Nazionale, più che mai, avrà la possibilità di discutere come l’Associazione si vuole porre di fronte ai grandi problemi sociali,  le nuove povertà, il sostegno ai giovani, l’accoglienza ai rifugiati, le campagne di prevenzione sanitaria, il sostegno alla ricerca, i disagi mondiali dovuti alla malnutrizione, la spinta a debellare malattie come morbillo e rosolia, e dovrà trovare, con le elezioni, una rappresentanza nazionale e internazionale di uomini e di donne adeguati alla gravità del periodo alle porte. Questa nuova rappresentanza dovrà inoltre guardare attentamente all’organizzazione interna per mantenere vivi i 1.300 Club, le cellule della nostra organizzazione, animati dalla passione umanitaria e compatti nel nome delle attività di servizio che la comunità ci richiede.” afferma Enrico Pons. I Lions sono la più grande organizzazione di servizio nel mondo con 1.500.000 soci presenti in 206 paesi. L’obiettivo dei Lions non è la beneficenza fine a se stessa, ma la promozione di un sistema solidale, rivolto al territorio, ma anche ai grandi progetti e ad iniziative durature nel tempo, in grado di incidere nelle nostre realtà. Molti sono i progetti di solidarietà che ogni anno vengono seguiti “– sottolinea il Governatore Michele Serafini – “ con grande attenzione ai giovani attraverso progetti a loro dedicati come Martina, Kairos, Scambi Giovanili e il Microcredito. Questo progetto vuole dare un’opportunità a quei giovani che da soli non potrebbero ottenere un supporto finanziario dagli istituti di credito in quanto non possono fornire le garanzie richieste. E’ attraverso i Congressi che è possibile discutere dei cambiamenti nella società in cui viviamo, per individuare soluzioni atte ad alleviare lo stato di bisogno di molte persone. Il Lions sono uomini e donne particolarmente motivati e appassionati che ogni giorno dedicano una parte del loro tempo per essere anche di esempio nel proporre soluzioni, aiuti e progetti a livello locale e internazionale. Per la città di Vicenza deve essere un motivo di grande orgoglio poter accogliere i Lions italiani e sono certo che da parte delle autorità comunali ci sarà una forte attenzione e partecipazione. ”Non dimentichiamoci di tutto quanto realizzato dai Lions dei non vedenti con il Servizio dei Cani Guida Lions, il bastone bianco elettronico e la raccolta occhiali usati. Molti sono i progetti che vengono proposti alla comunità, in accordo con le istituzioni pubbliche o con le scuole e che soddisfano dei bisogni concreti.” E’ su queste basi di collaborazione attiva che l’amministrazione comunale ha accolto la nostra richiesta di affiancarci in alcune attività e di condividere un programma di accoglienza. E’ già attivo un sito web che racconta via via che ci avviciniamo il Congresso www.congressolionsvicenza.it

Giovedì, 31 Ottobre 2013 12:28

oltre i confini del club

Scritto da

La comunicazione è oggi proiettata in dimensioni social. Naviga in fiumi di e-mail che penetrano giungle di siti web che paiono più biglietti da visita parcheggiati in attesa di aggiornamento e scopre scenari che sembrano pachwork spesso senza logica, nei quali ci si orienta con fatica. A complicare il quadro ci si mettono improvvisati esperti che non fanno che parlarne, come accade in tempi di America's Cup o ai mondiali di calcio quando tutti snocciolano tattiche e virtuosismi da far invidia a Paul Pierre Cayard o a Vittorio Pozzo. Non è che uno dei tanti effetti della globalizzazione dalla quale ci facciamo trascinare, spesso dimenticando che l'attenzione va posta su cosa vogliamo dire e come vogliamo farlo. Ascoltarci per capire di cosa abbiamo bisogno, valorizzando quello che già c'è, significa crescere sulle precedenti esperienze. E' troppo facile prendere tutto, farne un fagotto e gettarlo dietro alle spalle per partire da qualche parte con un progetto tutto nuovo, senza provare a comprendere cosa invece serve. ComunicAzione, oltre il confine del Club, sottolinea la fisicità del concetto che vogliamo esprimere. Una comunicazione attiva, dove il virtuale è soltanto una delle sue forme che si integra e si arricchisce con il contributo di veicoli più tradizionali e di interventi più responsabilizzanti. Pensiamo alla nostra rivista tridistrettuale ma anche (e con un po' di malinconia) a modi smessi, dove il messaggio, prima di essere scritto, deve soprattutto essere pensato. Luoghi in cui la forma ha ancora qualche chance di resistenza rispetto ad una sostanza che tende a diventare optional. E' vero, sono cambiati i tempi, ma dall'esperienza si deve imparare e provare a migliorarsi. Siamo partiti da questo concetto per progettare il nostro portale, un sito web che rappresenta un inizio, una porta d'ingresso al mondo lionistico più che un confine del Club, uno spazio in cui comunicare significa incontrare, dove l'informazione consente un confronto critico ma costruttivo e, soprattutto, rappresentativo della nostra identità personale che, pezzo dopo pezzo, come in un gioco, prende forma grazie al contributo di tutti. Crediamo che attraverso questo modo di raccontarci il nostro orgoglio di appartenere diventi contagioso, coinvolgente ed emozionante. Abbiamo creduto nella forza del confronto, della condivisione e della partecipazione, elementi indispensabili senza i quali non abbiamo futuro, perché senza di essi già il nostro presente non riesce a guardare distante. La nostra comunicazione deve assumere un ruolo determinante per consentirci di raggiungere obiettivi condivisi. Deve amalgamare, semplificare e dare visibilità. Deve suggerire metodi progettuali positivi con lo scopo di avvicinarci ed evolverci per essere visti, creduti e riconosciuti. E per fare questo, dobbiamo farlo insieme.

Venerdì, 18 Ottobre 2013 19:53

Lions al MART

Scritto da

MART - Museo di Arte Moderna e Contemporanea di Trento e Rovereto - uno dei più importanti musei italiani, dal 5 OTTOBRE 2013 al 12 GENNAIO 2014, presenta: ANTONELLO DA MESSINA e L’ALTRO RITRATTO. Due mostre da non perdere, che vedono il grande pittore del Quattrocento Antonello da Messina, a cura di Ferdinando Bologna e Federico De Melis, in dialogo con  L’altro ritratto, a cura del filosofo Jean-Luc Nancy, un’esposizione dedicata al ritratto nelle arti contemporanee. È possibile usufruire di un percorso di visita guidata per entrambi le mostre, prendendo avvio da Antonello da Messina e proseguendo con “ L’altro ritratto “, anche per piccoli gruppi (min 5 max 14 persone). Inoltretutte le domeniche alle h 15.00 è disponibile una visita guidata fissa per singoli visitatori. Per gruppi di visitatori facenti capo a dei Lions Club , il biglietto d’ingresso singolo è stato fissato in EURO 10,00=, anziché euro 13. Inoltre, il costo di una guida, per gruppi ideali ognuno di 25/30 persone, in euro 71. Le altre offerte e le proposte turistiche sono consultabili sul sito del Mart www.mart.tn.it/antonellodamessina e nella brochure allegata. Si consiglia la prenotazione al Numero Verde 800 397760.

108TA1 Channel

Loading player ...