Martedì, 10 Giugno 2014 16:57

GardaLEO!!

Scritto da Maria Giulia Bertuco

GARDALAND, LEO, AMICI.... un unica certezza: DIVERTIMENTO!

Il 24 maggio il Distretto Leo 108  Ta1 e Tb si è riunito sul Lago di Garda e come da previsione non è mancato nulla: il parco divertimenti numero uno in Italia, la disco-dinner "Hollywood" piu amata di Bardolino, un residence a disposizione per i partecipanti, il service "play different" e tutto quello che un singolo Leo può offrire. E quando tutti questi fattori si uniscono non può che essere un successo!!

La giornata si è aperta con l ingresso a Gardaland dove i partecipanti, una cinquantina di Leo e non, si sono sbizzarriti a provare le varie giostre e attrazioni che il parco divertimenti mette a disposizione ma non è finita qui perchè nonostante la stanchezza che una giornata così può creare, dopo un cambio veloce di abiti, la serata è proseguita in una magnifica location con vista mozzafiato sul Lago di Garda , com’è il ristorante “Montefelice”, adiacente alla discoteca Hollywood e poi successivamente in discoteca dove tra un brindisino, un ballo e una risata si è conclusa questa bellissima giornata. È forse questo il caso di dire "Chi si ferma è perduto" e questo non è di sicuro il caso dei Leo!

L obbiettivo di questo service, nato dal progetto Kairós, era di contribuire al "Play Different",una % dell’ ingresso infatti è andata per il gioco in scatola ideato da alcuni soci del Multidistretto Leo 108 ITALY, con l’obiettivo di sensibilizzare le persone normodotate alla disabilità.
Il gioco è composto da un tabellone con 57 caselle ( ricordando il 1957, anno di fondazione dei Leo), 18 carte Delfino, 18 carte tartaruga, 18 carte pipistrello, 8 pedine, 2 dadi, materiale per le prove. Numero giocatori: dai 2 agli 8 giocatori. Età giocatori: dai 6 anni in su (necessaria supervisione di un adulto).

Tutti i Distretti del Multidistretto Leo 108 ITALY si impegneranno nei prossimi due anni nella distribuzione del gioco a bambini e alle famiglie, dal momento che Kairós è stato approvato Tema di studio nazionale per altri due anni. Questo gioco non è stato creato con obiettivo di una raccolta fondi, ma è stato ideato per SENSIBILIZZARE le persone alla disabilità e alla diversità.

La diversità è una fonte di ricchezza e ancora oggi è difficile rendersene conto. Maria Giulia Bertuco (addetta stampa distretto Leo 108ta1)

Letto 1182 volte
Altro in questa categoria: « Libro parlato Visita Guidata di Verona »
Devi effettuare il login per inviare commenti

108TA1 Channel

Loading player ...