Sabato, 15 Febbraio 2014 15:34

LE REALTA' VICINE MA LONTANE

Scritto da

“E’ stata un’esperienza fantastica, costruttiva e diversa dal solito, qualcosa che ci ha permesso di immedesimarci in situazioni che abbiamo sempre sentito lontane da noi.”


Questo è uno dei tanti pensieri scritti dai ragazzi di terza superiore del Liceo scientifico Jacopo Da Ponte di Bassano, dopo aver provato le attività proposte da noi, Leo club Bassano, riguardanti il tema affrontato dal progetto Kairòs.
L’attività che abbiamo svolto era suddivisa in otto stazioni, in ciascuna delle quali i ragazzi hanno provato ad immedesimarsi in diversi tipi di disabilità.
Grazie al contributo di “Pianeta Mobilità”, siamo riusciti ad avere a disposizione svariate attrezzature, tra cui una carrozzina da basket, una super-leggera, una handbike e una carrozzina normale; inoltre abbiamo allestito delle stazioni sul tema della dislessia, della cecità e un’ultima stazione chiamata “disabilità quotidiane”, ovvero, per esempio, avere un braccio legato e doversi allacciare la camicia con una mano sola, oppure allacciarsi le scarpe indossando dei guantoni da cucina. 
Per ogni stazione erano presenti 3 o 4 persone che con l’aiuto di noi Leo hanno provato, a turno, le varie attività.
Più di 60 ragazzi si sono messi in gioco e si sono divertiti, ma soprattutto sono riusciti a riflettere sul vero significato che il Kairòs voleva lasciar loro. 
Tutto questo è stato possibile grazie ai gruppi poco numerosi, all’incirca una ventina di ragazzi per ogni turno. Per questo motivo siamo riusciti a fare un lavoro individuale e diretto, con una piccola riflessione finale sulle sensazioni provate, le difficoltà riscontrate, il significato del Kairòs e dell’integrazione.
Ecco cosa scrivono i ragazzi: “Non abbiamo solo trovato difficoltà nell’interpretare il diversamente abile, ma anche nell’aiutarlo e supportarlo per riuscire a vivere una vita “normale”.
A mio parere è stata una mattinata molto positiva ed intensa, semplice e ricca di umanità e sensibilià.
Gli alunni del Liceo “Da Ponte” hanno avuto un approccio molto maturo e riflessivo; per questo motivo penso che siamo riusciti a trasmettere loro almeno una piccola parte del significato kairosiano, lasciando molti spunti su cui poter riflettere.
Certo… è solo una piccola goccia nell’oceano, ma come ci insegna il Kairòs, tutto dipende dei punti di vista… e quindi, guardando da un’altra prospettiva, possiamo dire che anche l’oceano è fatto di gocce.  Martina Scuccato (Membro Comitato Te.S.N. “Progetto Kairòs” del Leo Club Bassano)

Letto 987 volte
Distretto Leo

Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.
Devi effettuare il login per inviare commenti

108TA1 Channel

Loading player ...