Segnala il commento come inappropriato

Cara Giuliana,
l'iniziativa portata avanti dal Tuo Club è veramente una iniziativa splendida che offre anche ai bimbi ammalati la gioia di un regalo.
Una idea originale, segno di amore e di attenzione verso questi bambini la cui realtà è una realtà di dolore. Il Tuo articolo mi ha profondamente colpito e credo che una iniziativa del genere debba sempre più diventare un iniziativa del Distretto.
I destinatari sono " bambini", e i gruppi che possono beneficiarne sono tanti: centri di terapie palliative, centri oncologici, reparti pediatrici di patologie croniche, centri e gruppi di bambini disabili, che continuano sempre più ad aumentare.
Un piccolo regalo che arriva da lontano, da persone sconosciute, è più di un regalo, è il segno che la Società condivide il loro dolore e nella sofferenza dona un sorriso, una speranza, un segno tangibile di amore attraverso un "peluche" appartenuto già a un altro bambino.
Il tutto a costo zero.
Spero tanto cara Giuliana che tale iniziativa abbia sempre più successo e che possa diventare un Service trasversale tra Lions, Leo e persone fuori dal Club. AUGURI E COMPLIMENTI Antonio Dezio