Mercoledì, 22 Novembre 2017 19:01

"Un poster per la pace "Lions Club Schio"

Scritto da

A Palazzo Toaldi Capra a Schio il 14 novembre si è svolta la premiazione dei 18 migliori poster del concorso"Un poster per la Pace"organizzato per tutti i ragazzi dagli 11 ai 13 anni delle scuole di Schio.

Ai ragazzi premiati è stato consegnato il gioco "Let's play different"dal presidente del Lions Club Schio Augusto Zen, alla presenza del sindaco di Schio Valter Orsi.

Belle le parole del nostro primo cittadino e del presidente Augusto Zen che hanno evidenziato l'importanza che la pace venga cercata a tutti i livelli ed in tutti i rapporti interpersonali, ma prima di tutto dentro di noi. 

La vita media di un peluche con un corretto stile di vita è di circa 150 anni. Sorprendentemente un peluche trova impiego in media per 10 anni. Vive poi una fase di prepensionamento che, in molti casi, porta ad una grave depressione del giocattolo e all'isolamento sociale, spesso in qualche soffitta impolverata.

I peluche hanno molto da offrire alla collettività e il loro impiego, oltre a contenere questa dilagante piaga sociale, può aiutare molti bambini meno fortunati a rendere più luminose le loro giornate.

Il LC Thiene Colleoni offre un servizio di outplacement per favorire la riqualificazione e il ricollocamento dei peluche in cerca di lavoro in differenti contesti, quali ad esempio i reparti pediatrici degli ospedali della zona, il villaggio SOS di Vicenza, e tutte quelle strutture che ospitano o accolgono i più piccoli. Lo fa attraverso un percorso che arriva fino all'accompagnamento del peluche nella struttura, alla sua rieducazione rispetto al nuovo ruolo, offrendo anche un breve periodo di training e di tutoraggio per favorire il suo inserimento e la sua integrazione nel nuovo ambiente lavorativo.

Il LC Thiene Colleoni propone a tutti gli amici che hanno partecipato alla festa Thiene | Tokyo | Torrino all'Hangar Museum lo scorso 6 ottobre e che hanno voglia di vedere le foto della splendida serata, di partecipare all'happy hour all'uopo organizzato e di portare con sé un peluche disoccupato. Oltre a divertirci ancora insieme, avremo l'occasione di offrire una seria opportunità di riscatto ai nostri giocattoli dimenticati.

Il peluche che supereranno il test di selezione vinceranno un weekend in una splendida lavanderia della zona per una “remise en forme” tra massaggi e trattamenti benessere, che consentirà al Lions Club Thiene Colleoni di offrire loro una nuova opportunità lavorativa sotto l'albero di Natale di un nuovo piccolo amico da accudire.

Il LC Thiene Colleoni vi aspetta numerosi: Venerdì 1 dicembre 2017 dalle 19:30 - Bar Al Corso, Corso Giuseppe Garibaldi, 170 - 36016 Thiene (VI).

Per informazioni: Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

PROGETTO KAIROS

L'impegno del gruppo Kairos sta allargando sempre di più il numero di scuole, insegnanti, bambini e ragazzi che vengono coinvolti in questo splendido progetto di "Integrazione al contrario" in cui si vuole seminare e far crescere nella mente e nel cuore dei bambini e ragazzi normodotati la  percezione che la diversità ( in tutti i sensi) può essere un valore aggiunto e diventare un momento di accrescimento personale e riflessione.

Dall'inizio dell'anno scolastico 2017 2018 ad oggi e, quindi in poco più di due mesi abbiamo già raggiunto tante scuole e distribuito tantissimi manuali

SCUOLA PRIMARIA

  • 2487 libretti "Alla Ricerca di Abilian"
  • 2106 libretti "Alla Scoperta dell'Alveare"
  • 343 manuali per gli insegnanti della scuola primaria

SCUOLA SECONDARIA DI PRIMO GRADO E SECONDO GRADO

  • 38 manuali di "Officina a colori"
  • 49 manuali per gli insegnanti

Le scuole coinvolte sono varie e di varie zone

Distretto 108 Ta1

  • Arsiero
  • Bassano
  • Cornedo
  • Isola Vicentina
  • Legnago
  • Lonigo
  • Marostica
  • Montecchio Maggiore
  • Montecchio Precalcino
  • Noventa Vicentina
  • Pojana
  • San Pietro in Cairano(Vr)
  • Schio
  • Thiene
  • Torrebelvicino
  • Trento
  • Valdagno
  • Verona
  • Vicenza
  • Villaverla

 

 

 

Altri distretti

  • Feltre
  • Cittadella
  • Mestrino
  • Catania
  • Macerata
  • San Giovanni in Persiceto( Bologna)
  • Savona
  • Sorrento( Napoli)
  • Siracusa
  • Torino

Sabato 11 novembre si è svolto a Padova presso l’Hotel Villa Italia un evento unico ed eccezionale organizzato dagli Area Leader 4 G GMT Elena Appiani e GLT Claudio Pasini in collaborazione con la sede centrale di Chicago e i 3 Distretti Ta1, Ta2 e Ta3. Si è trattato di un workshop tenuto dalla specialista GMT per l’Europa Jeanne Ewert.

Nel mondo ogni notte una persona su nove va a dormire affamata. La fame nel mondo è in netto aumento come si evince dal rapporto “Stato della Sicurezza Alimentare e della Nutrizione nel Mondo”, redatto da cinque Agenzie dell’Onu (Fao, Unicef, Oms, Ifad e Pam). Ne hanno sofferto nel 2016, 815 milioni di persone, 38 milioni in più dell’anno precedente e i paesi più colpiti sono l’Asia e l’Africa. Cifre preoccupanti emergono in particolare in Africa per quanto riguarda il continente che resta il più povero, nonostante le grandi possibilità di sviluppo, in particolare agricolo.

Un appuntamento molto atteso dagli anziani e che si ripete ogni anno con successo. Si è tenuto sabato pomeriggio, infatti, alla RSA Sacra Famiglia di Via Saibanti a Rovereto uno dei tanti concerti che i ragazzi del Minicoro di Rovereto, diretto dal maestro Giampaolo Daicampi, da anni dedicano a tutti i nonni, ospiti delle Case di Soggiorno per anziani della Vallagarina.

Da Rovereto, a Mori, a Brentonico, Nomi, Vallarsa, Avio e Folgaria, i piccoli del Minicoro allietano i nostri anziani portando loro un pomeriggio di canto e gioia.

Un Tour in tutte le RSA  che per i bambini diventa un importante momento di crescita.

Questi concerti sono realizzati grazie all'idea e all'appoggio del Lions Club Rovereto San Marco che ne ha fatto un service annuale, con la volontà di essere vicino agli anziani ospiti delle case di riposo, ed unire così le due generazioni fondamentali per la crescita della nostra società, quella dei bambini/ragazzi che rappresentano il futuro e quella degli anziani che sono il ricordo e l'esperienza.

Mercoledì, 01 Novembre 2017 22:38

Un Libro Parlato Lions in tasca ad ogni non vedente

Scritto da

Sul progetto del Libro Parlato Lions molto è stato fatto in Italia fin da quando nel 1975, per felice intuizione del Lions Club di Verbania, si è sviluppato un “service” rivolto alla realizzazione e alla divulgazione fra i non vedenti e ipovedenti di audio libri registrati.

Lo scopo del progetto è quello di promuovere l’amore per la lettura sia pure ascoltata, di diffondere la conoscenza del Libro Parlato Lions e delle modalità di accesso al suo servizio e di fare in modo che ogni non vedente o ipovedente possa avere il suo libro parlato in tasca e lo possa ascoltare a suo piacimento anche passeggiando o stando a letto.

I lungimiranti ispiratori del “service”, intuendo la grande necessità e il bisogno dei non vedenti di poter accedere con l’ascolto alla lettura dei libri, e non solo di svago ma anche di studio, hanno deciso di donare la propria voce e il proprio tempo realizzando e distribuendo i primi audio libri.

Con l’evoluzione della tecnologia, l’audioteca è stata trasferita dalle audiocassette ai CD, pervenendosi alla realizzazione di audio libri registrati su supporti CD in formato Mp3, capaci di contenere registrazioni di notevole estensione.

C’è la possibilità di accedere tramite internet all’audio biblioteca del “Libro Parlato Lions” presente sul sito www.libroparlatolions.it, di scegliere dal relativo catalogo, tra oltre 9000 titoli di diverso genere, il libro e scaricarlo (download) o chiederne l’invio del relativo CD da parte delle persone regolarmente iscritte al servizio.

Per iscriversi è richiesto l’invio, anche a mezzo fax o e mail, al Centro territorialmente competente del Libro Parlato Lions:

1) della certificazione medica attestante la disabilità fisica o sensoriale che impedisce al richiedente di leggere in modo autonomo;

2)del modulo per il trattamento dei dati personali che può essere scaricato dal sito www.libroparlatolions.it – sezione “Come iscriversi”.

La richiesta va inviata per il nostro Distretto 108 Ta1 a VERBANIA, tel 0323 402355 – fax 0323.581280, o all’email: Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

Il progetto prevede anche di mettere a disposizione dei non vedenti un’apparecchiatura utile ad ascoltare e ciò può essere realizzato attivando, con apposita convenzione, il servizio presso biblioteche, enti, associazioni, istituti ospedalieri, case di cura e riabilitazione, residenze per anziani ecc.

Si tratta di un service semplice e di facile attuazione che ogni Club potrà sviluppare, magari coordinandosi con altri Club.

Premesso che il progetto nella sua interezza è disponibile presso il Distretto Lions108 Ta1(vedi sito “Lions 108TA1- home: redazione -E-Book), si ritiene di suggerire ai Presidenti dei Clubs Lions di prenderne visione e quindi agire in conseguenza sviluppando gli opportuni rapporti con le biblioteche del proprio territorio cui proporre la stipula della Convezione standard con l’Associazione Amici del Libro Parlato Lions di Verbania.

Officer Distretto 108 Ta1 per il Libro parlato Lions

Sabato, 11 Novembre 2017 22:30

La scuola delle competenze

Scritto da

Anche quest’anno i Lions di Rovereto si sono posti al servizio delle nostre scuole superiori, e precisamente dell’Istituto “Filzi“, i cui studenti sono anch’essi coinvolti nell’importante esperienza scuola – lavoro, prevista dalla normativa nazionale a livello dei licei.

Per il secondo anno consecutivo l’attività di formazione di futuri “ giovani educatori “ ha avuto protagonisti i ragazzi delle terze classi, secondo la metodologia del Lions Quest, ovvero di un service internazionale finalizzato alla formazione di docenti e genitori sui temi dell’educazione e sulle strategie SEL (apprendimento socio – emotivo). Sono state tre giornate molto intense di formazione, molto coinvolgenti, precedute da un incontro esplicativo con i docenti e la responsabile delle attività di alternanza scuola – lavoro.

Ricordiamo che i percorsi formative del Lions Quest dal 1985 sono diffusi in più di 100 Nazioni, sono tradotti in 38 lingue e sono seguiti sin qui da quasi 15 milioni di bambini e giovani dai 6 ai 18 anni. In Italia i percorsi del Lions Quest sono riconosciuti dal MIUR (Ministero Istruzione, Università e Ricerca) fin dal 2005. A Rovereto quale formatrice del Lions Quest è venuta la scorsa settimana per l’occasione la prof.ssa Gabriella Orlando, già docente e dirigente scolastica a Chieti.

Preziosa la collaborazione con l’Associazione cittadina Solidale 365, che da più di dieci anni opera attraverso l’attività di aiuto compiti, al fine di avvicinare le famiglie extracomunitarie alla conoscenza più consapevole e responsabile della lingua italiana e dell’organizzazione della scuola italiana ai vari livelli.

Per gli studenti del Liceo “Filzi“ un’esperienza preziosa, molto interessante e molto motivante. Un percorso formativo innovativo e molto coinvolgente, che certamente li aiuterà ad essere cittadini migliori e, un domani, quali educatori a far crescere a loro volta nuovi giovani cittadini più responsabili.

Libro parlato

Si allega la lettera di Convocazione del Congresso con i relativi documenti.